BANCA CAPASSO ANTONIO S.p.A.
Sede Legale Piazza Termini, 1 81011 Alife (CE)
Tel. 0823 78 31 25 – Fax 0823 91 82 31
info@bancacapasso.it

Omaggio a Miguel de Cervantes

Se aprivo un libro, o accendevo la televisione, o andavo a una mostra, sempre si parlava di lui e della Mancia.

Omaggio a Miguel de Cervantes

5 Settembre 2016

di Claudio Visentin

Un innocuo viaggio letterario nella Mancia sulle tracce di don Chisciotte, tra pianure infinite e mulini a vento, si trasforma in un’appassionata ricerca del Cavaliere dalla triste figura a 400 anni dalla scomparsa del grande scrittore spagnolo Miguel de Cervantes.
Claudio Visentin racconta nel suo nuovo libro, edito da Ediciclo e disponibile in libreria dal 15 maggio 2016, il viaggio alla ricerca di Don Chisciotte, in compagnia di Stefano Faravelli, pittore e filosofo.

 “Se aprivo un libro, o accendevo la televisione, o andavo a una mostra, sempre si parlava di lui e della Mancia. Alla fine ho sentito che dovevo partire, quasi rispondendo a un richiamo, e mi sono trovato così invischiato in uno strano viaggio alla ricerca di un personaggio letterario, e dunque per definizione inesistente, introvabile.”

La ricerca inizia da Madrid, in Piazza di Spagna, dove sorge il più importante monumento dedicato a Don Chisciotte. Il cavaliere è colto nell’attimo in cui crede di vedere qualcosa all’orizzonte, forse dei mulini, che a lui però paiono giganti. Naturalmente Sancio non vede nulla, e avanza placido sul suo asino. Ma intorno al monumento, quasi a fare la guardia per impedirgli di fuggire, sorgono alcuni degli edifici più rappresentativi del franchismo, l’altissima Torre Madrid e il Palazzo di Spagna, creando così uno strano contrasto tra lo spirito di libertà di Don Chisciotte e l’oppressione totalitaria, “per essere certi che non si metta di nuovo per le strade del mondo a raddrizzare i torti e liberare gli oppressi”.

Il libro propone una riflessione sull’eterno conflitto tra idealismo e realismo.  Come può l’idealismo sopravvivere nella vita quotidiana? Ma al tempo stesso come può una società sostenersi senza di esso?

A seguire “Sensus ensemble” Concerto diretto da Marco Muzzati.
Don Quixote, l’ingegnosa erranza nella musica del Siglo de Oro

Presentazione del libro presso il Museo Civico di Piedimonte Matese.

Allegati